salta la barra Comune di Carmignano  Canali Tematici  Identità e cittadinanza  Anagrafe  Carta di Identità Elettronica - CIE

Anagrafe

Carta di Identità Elettronica - CIE

Il Comune di Carmignano è stato abilitato a rilasciarela nuova Carta di Identità Elettronica - CIE - introdotta dal D.L. 78/2015 recante “Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali”, convertito dalla legge 6/8/2015, n. 125.

Il progetto della nuova CIE è finalizzato ad incrementare i livelli di sicurezza dell'intero sistema di emissione attraverso la centralizzazione del processo di produzione, personalizzazione e stampa a cura dell' Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, nonché mediante l'adeguamento delle caratteristiche del supporto agli standard internazionali di sicurezza e a quelli anticlonazione ed anticontraffazione in materia di documenti elettronici.

Il supporto fisico della CIE è dotato di un microprocessore per la memorizzazione delle informazioni necessarie per la verifica dell'identità del titolare, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale).

Il Comune quindi, rilascerà esclusivamente Carte di Identità Elettroniche secondo la procedura sotto descritta; solo in caso di reale e documentata urgenza per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi e gare pubbliche, sarà possibile rilasciare il documento cartaceo.



ModalitÓ di richiesta e procedura di rilascio

Il servizio è garantito presentandosi direttamente agli sportelli in orario d’ufficio. Il Comune non ha previsto l’attivazione del servizio di prenotazione AgendaCIE

Attenzione
A differenza del documento cartaceo, il rilascio della CIE non è immediato. Il processo di emissione della CIE è gestito direttamente dal Ministero dell'Interno che provvede alla spedizione: la consegna avviene entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta all'abitazione, all'indirizzo indicato al momento della richiesta o in Comune (Ufficio Anagrafe). Può essere anche indicato un delegato al ritiro. Il documento ha validità decennale con scadenza alla data corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista.

Per il rilascio occorrono:

1) n. 1 fototessera in formato cartaceo o elettronico su chiavetta USB (la dimensione del file non deve superare i 500KB) dello stesso tipo di quelle usate per il passaporto (la foto deve essere recente, frontale ed inquadrare in primo piano viso e spalle, con fondo chiaro e a tinta unita. I copricapo non sono consentiti se non per motivi religiosi. Gli occhi devono essere visibili e non coperti da capelli. Gli occhiali non devono produrre un riflesso: in ogni caso si precisa che la qualità e validità della foto viene valutata automaticamente dallo scanner ministeriale);

2) la carta d'identità scaduta o in scadenza o, se smarrita o sottratta, la denuncia di furto o di smarrimento;

3) la tessera sanitaria;

4) i cittadini stranieri devono presentare anche l'originale del permesso di soggiorno valido o la copia del permesso di soggiorno scaduto con l'originale della ricevuta attestante l'avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro i sessanta giorni successivi.

L'operatore provvederà ad identificare il cittadino, acquisirà la fotografia o mediante scansione o dalla chiavetta USB e le impronte digitali. Inoltre, qualora il cittadino lo desideri, è possibile manifestare la propria volontà in merito alla donazione di organi e tessuti in caso di decesso: la dichiarazione viene inviata automaticamente al SIT (Sistema Informativo Trapianti). Eventuali modificazioni della volontà espressa potranno essere effettuate in qualsiasi momento presso la ASL di Prato o al successivo rinnovo del documento.

Per maggiori informazioni sulla donazione degli organi al momento del decesso - Informazioni sulla donazione degli organi



Rilascio ai minorenni

I minorenni possono ottenere la carta d’identità fin dalla nascita. Al momento del rilascio è sempre necessaria la presenza del minore che, a partire dai 12 anni, firma il documento e deposita le impronte digitali. Qualora si voglia rendere il documento valido anche per l'espatrio, il minore deve essere accompagnato da entrambi i genitori muniti di documento valido i quali devono sottoscrivere l'assenso per l'espatrio oltre a presentare la documentazione indicata al punto precedente. Nel caso di rifiuto all’assenso da parte di un genitore è possibile presentare l’autorizzazione al rilascio del Giudice Tutelare.

La validità' del documento per i minori è:

1) per i minori di 3 anni: 3 anni;

2) per i minori di età compresa fra i 3 e i 18 anni: 5 anni.

Fino a 14 anni i minori possono espatriare, muniti della carta di identità valida per l'espatrio
- accompagnati da uno dei genitori o da chi ne fa le veci: in questo caso sul retro del documento sono iscritti il nome e cognome del genitore o di chi ne fa le veci.
-da persona/ente o compagnia di trasporto a cui il minore sia stato affidato con dichiarazione di accompagnamento convalidata dalla Questura.



Costi

Il corrispettivo è fissato dall’art. 1 del decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 25 maggio 2016 e dalla Delibera di Giunta n. 123 del 30/11/2017

La somma complessivamente dovuta dagli utenti per il rilascio , pari a € 22,20, è da pagare in contanti direttamente allo sportello ed è così composta:

- corrispettivo ministeriale € 16,79

- diritto fisso comunale €   5,16

- diritto di segreteria comunale € 0,25

Per il rilascio a seguito di smarrimento ( art. 291 comma 3 del Regio Decreto 6.5.1940 n. 635) la somma da corrispondere è pari a € 27,35 così composta:

- corrispettivo ministeriale € 16,79

- diritto fisso comunale € 10,32

- diritto di segreteria comunale € 0,24



ModalitÓ di consegna

La CIE viene consegnata, a cura del Ministero dell'Interno entro 6 giorni lavorativi, direttamente al cittadino,all'indirizzo indicato dal cittadino stesso al momento della richiesta, allo sportello anagrafe.
È possibile anche indicare un delegato al ritiro (obbligatorio per i minori di 14 anni o persona non abilitata al ritiro del pacco) che deve essere munito di documento di identità. All’indirizzo indicato deve essere presente un campanello o un citofono recante il nome del destinatario o della persona da lui delegata al ritiro e una cassetta delle lettere nella quale inserire l’eventuale avviso di giacenza in caso di assenza del destinatario o delegato.

Nel caso in cui il cittadino non sia presente all’indirizzo indicato nel momento della consegna, il portalettere compilerà un avviso di fallito tentativo di consegna e lo porrà nella cassetta delle lettere. Sull’avviso sono riportati il numero della raccomandata e il numero di telefono da contattare per concordare un secondo tentativo di consegna. Il cittadino può richiedere che venga effettuato un secondo tentativo entro cinque giorni lavorativi dalla data presente sull’avviso, superati i quali la carta verrà recapitata all’ufficio postale più vicino dove resterà in giacenza per sessanta giorni solari. Durante tale periodo il cittadino potrà recarsi al suddetto ufficio per il ritiro, effettuabile sempre esclusivamente dal richiedente o dal delegato indicato alla richiesta.

Qualora il ritiro in una delle forme sopra dette non sia possibile, è necessario attendere che trascorra il periodo di giacenza, superato il quale la carta verrà spedita al comune di rilascio, dove il cittadino potrà recarsi per il suo ritiro. Nel caso in cui il cittadino risulti sconosciuto, irreperibile, deceduto, trasferito oppure rifiuti la consegna presso l’indirizzo indicato o l’indirizzo specificato risulti non corretto (inesatto, inesistente, insufficiente), la CIE verrà spedita presso la sede di rilascio, dove il cittadino potrà recarsi per il ritiro. Nel caso in cui il cittadino scelga il ritiro della CIE presso il Comune, potrà recarsi direttamente presso l'ufficio Anagrafe, trascorsi sei giorni lavorativi. In tale caso è necessario esibire all’operatore comunale il modulo di ricevuta riportante i dati e il numero della carta.

Per maggiori informazioni sulla CIE, consultare il sito del Ministero dell'Interno



Informazioni

Paesi in cui è consentito espatriare con la carta di identità (vedi note)

Albania, Austria, Andorra, Belgio, Bosnia-Erzegovina (2), Bulgaria (2), Cipro, Croazia (accettato il certificato cartaceo di proroga unito alla carta elettronica scaduta), Danimarca, Egitto (1 e 2 NON riconosce più il timbro di proroga sulla carta), Estonia, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia (2), Finlandia, Francia (anche per territori francesi d'Oltremare), Germania, Gibilterra, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda (2), Lettonia, Liechtenstein, Lituania (3: allo studio se può essere accettato il certificato cartaceo di proroga), Lussemburgo, Malta, Marocco (4),Principato di Monaco, Montenegro, Norvegia (2), Olanda, Polonia (3), Portogallo, Repubblica Ceca (3), Romania, Repubblica di Serbia, San Marino, Slovacchia (3), Spagna, Svezia(in attesa di conoscere se accettato il certificato cartaceo di rinnovo della carta elettronica), Svizzera(2: accettato timbro rinnovo cartaceo), Tunisia (4), Turchia (3 e 4), Ungheria (3)

Note:

(1) Per fare ingresso in Egitto è sufficiente presentare la carta d'identità ed un modulo appositamente predisposto dalle Autorità Egiziane; tale modulo sarà in distribuzione sull'aereo o all'aeroporto di arrivo, prima del controllo dei documenti, debitamente compilato. Ciascun viaggiatore dovrà avere con sé 2 fototessera recenti,per il rilascio del visto di ingresso a cura delle Autorità Egiziane. Si precisa che, nel caso di minori in possesso di carta d'identità, sarà necessario che gli stessi siano registrati dal genitore che li accompagna.

(2) non accettato il certificato cartaceo di proroga della carta di identità elettronica

(3) carta di identità valida per tutto il periodo del soggiorno

(4) solo per viaggio turistico organizzato

(5) si consiglia di portare il passaporto con validità residua di tre mesi.

Validità documento per soggetti maggiorenni: 10 anni con scadenza il giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo.





A chi rivolgersi

 Servizi demografici e di Supporto

Sede
Piazza Matteotti, 1 - 59015 Carmignano (Po)

Telefono
Anagrafe 055 8750205
Stato civile 055 8750245
Protocollo 055 8750267

Fax
055 8750206 - 301

Orario
dal 16 settembre al 30 giugno
Anagrafe, Stato civile e Protocollo
- lunedý e giovedý 8.30 - 15.30 (orario continuato)
- martedý, mercoledý, venerdý 8.30 - 12.30
- Sabato reperibilitÓ per denuncia di morte dalle 8.00 alle 10.00
telefono 366 9904940

Orario estivo
dal 1░ luglio al 15 settembre
dal lunedý al venerdý 9.00 - 13.00

Cambio di residenza
- su prenotazione telefonando dal lunedý al venerdý dalle 8.30 - 9.30 (055 8750205 - 239)

Accesso agli atti
giovedý 8.30-13.00

Servizio di reperibilitÓ
Sabato dalle 8.00 - 10.00

E-mail anagrafe@comune.carmignano.po.it

PEC demografici.carmignano@postacert.toscana.it

Responsabile
Alessandra Gori - 055 8750241 sgori@comune.carmignano.po.it






Data ultimo aggiornamento: 08.02.2018
 indietro  inizio testo
Comune di Carmignano - telefono 055 875011