salta la barra Comune di Carmignano  Canali Tematici  Tributi e tariffe  IMU e TASI  Tributi sugli immobili IMU e TASI

IMU e TASI

Tributi sugli immobili | IMU e TASI: informazioni su aliquote, definizioni e pagamento

Che cosa l’IMU

La legge 147/2013 ha disposto che gli immobili possano essere soggetti a due tributi comunali tra loro complementari: l’IMU (imposta municipale propria) e la TASI (Tributo per i servizi indivisibili).
Si ricorda che continua ad essere applicata la Tassa comunale sui rifiuti (TARI), la cui gestione per il Comune di Carmignano è affidata ad Alia spa di Prato

L'IMU è l'imposta municipale propria in vigore dal 2012.
Dal 2014 l'IMU si applica su fabbricati, aree fabbricabili e terreni agricoli, comprese le abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 ed A/9 e le loro pertinenze.
L'imposta è dovuta dal titolare del diritto di piena proprietà, usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie. Nel caso di immobili concessi in locazione finanziaria (leasing) il pagamento deve essere effettuato dal locatario. La nuda proprietà non produce alcun obbligo ai fini IMU.
Non sono soggetti ad IMU dal 2014:
  • abitazione principale del contribuente classificata in categoria catastale A/2, A/3, A/4, A/5, A/6 o A/7 e relative pertinenze (una sola per ciascuna categoria catastale C/2, C/6 e C/7);
  • fabbricati rurali strumentali;
  • fabbricati costruiti e destinati dalla imprese costruttrici alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.


Che cosa la TASI

Per il 2016 e 2017 nel Comune di Carmignano la TASI si applica a:
  • fabbricati costruiti e destinati dalla imprese costruttrici alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.
La TASI è il tributo per i servizi indivisibili in vigore dal 2014.


Aliquote e detrazioni IMU

Aliquote da utilizzare per il calcolo dell’IMU 2014 - 2015 - 2016 e 2017 per tutti gli immobili (tranne i fabbricati accatastati nel gruppo D non strumentali alla agricoltura):
  • Aliquota IMU base (ordinaria) = 0,86% (interamente al Comune)
  • Aliquota IMU per unità immobiliari tenute a disposizione (come definite dal Regolamento Comunale IMU) =1,06% (interamente al Comune)
  • Aliquota IMU per abitazione principale classificata in categoria A/1, A/8 ed A/9 e relative pertinenze = 0,45% (interamente al Comune)
  • Detrazione IMU per abitazione principale classificata in categoria A/1, A/8 e A/9 = Euro 200,00
Si ricorda che dal 1 gennaio 2014 non è più prevista l’ulteriore detrazione di Euro 50,00 per i figli di età fino a 26 anni

Aliquote da utilizzare per il calcolo dell’IMU 2014 - 2015 - 2016 e 2017 per i fabbricati accatastati nel gruppo D non strumentali alla agricoltura:
  • Aliquota base (ordinaria) = 0,86% (di cui 0,76% allo Stato e 0,10% al Comune)
  • Unità immobiliari tenute a disposizione (come definite dal Regolamento Comunale IMU) = 1,06% (di cui 0,76% allo Stato e 0,30% al Comune).


Aliquote TASI 2016 e 2017

  • abitazione principale classificata in categoria A/2, A/3, A/4, A/5, A/6 ed A/7 e relative pertinenze TASI non dovuta
  • Aliquota TASI per fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati = 0,10% (interamente al Comune)
  • L’aliquota TASI per tutti gli altri immobili non compresi nelle fattispecie sopra indicate è pari a zero


Definizioni

Definizione abitazione principale
Per abitazione principale si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente.
Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in fabbricati diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l’abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile.
Il Comune di Carmignano riconosce il medesimo regime impositivo della abitazione principale (aliquota e detrazione di imposta) alle seguenti fattispecie:
  • L’abitazione e relative pertinenze possedute, a titolo di proprietà o di diritto reale di godimento, da soggetto anziano o disabile che acquisisca la residenza anagrafica presso istituti di cura o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che non sia locata o detenuta da parte di soggetti terzi
  • Le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari;
  • Gli alloggi regolarmente assegnati dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP.

Definizione pertinenze dell'abitazione principale

Possono essere considerate pertinenze dell'abitazione principale esclusivamente quelle comprese nelle categorie C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'abitazione.
Attenzione: se si possiedono due o più pertinenze uguali per categoria, ad esempio due autorimesse (C/6), solo una viene assimilata all’abitazione principale, mentre alle altre si applica l'aliquota IMU ordinaria.

Casa coniugale assegnata ad uno dei coniugi  a seguito di separazione o divorzio

Nei casi di assegnazione della casa coniugale al coniuge disposta a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio l’IMU o la TASI devono essere versate solo dal coniuge cui è stata assegnata l’ex casa familiare ed è sempre considerata abitazione principale.
Il coniuge non assegnatario potrà beneficiare delle agevolazioni per l’abitazione principale sull’eventuale altro immobile posseduto nel quale risiede anagraficamente e dimora abitualmente.

Unità abitativa e relative pertinenze posseduta dagli appartenenti alle Forze armate, ecc.

Non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica ai fini dell'applicazione dell'aliquota e detrazione per abitazione principale e relative pertinenze, posseduta, e non concessa in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate, alle Forze di polizia ad ordinamento militare e ad ordinamento civile, nonché al personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, al personale appartenente alla carriera prefettizia. Per avvalersi di tale beneficio per l’anno 2014 il soggetto passivo IMU è tenuto a presentare entro il 30 giugno 2015 una specifica dichiarazione su apposito modello predisposto dal Ministero.

Unità immobiliari tenute a disposizione
A norma dell’art.9 del Regolamento Comunale IMU, si intendono per unità immobiliari tenute a disposizione:
  • i fabbricati ad uso abitativo (gruppo catastale A - tranne categoria A/10 - e fabbricati di categoria C/2 e C/6 adibiti a pertinenza di abitazioni non principali) in cui nessuno abbia stabilito la propria effettiva dimora abituale e residenza anagrafica, e che non siano ceduti in locazione o adibiti all’esercizio di imprese, professioni ed attività economiche compatibili con la classificazione abitativa del fabbricato;
  • i fabbricati ad uso non abitativo che non siano adibiti all’esercizio di imprese, professioni ed attività economiche e che non siano ceduti in locazione.
L’aliquota deliberata per le unità immobiliari tenute a disposizione si applica se le suddette condizioni sussistono per almeno dodici mesi.


Abitazioni possedute da cittadini italiani iscritti AIRE titolari di pensione estera

Per l’unità abitativa posseduta da un cittadino italiano pensionato residente all’estero iscritto all’AIRE, tenuta dallo stesso a propria disposizione, l’art. 9-bis del Decreto Legge n. 47/2014 – convertito in Legge n. 80/2014 – prevede che, a partire dall’anno d’imposta 2015:

comma 1 -“…è considerata direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà' o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso”
comma 2 -“Sull’unità immobiliare di cui al comma 1, le imposte comunali TARI e TASI sono applicate, per ciascun anno, in misura ridotta di due terzi.”
In questi casi quindi, per effetto dell’equiparazione all’abitazione principale:
a) se l’immobile appartiene alle categorie catastali comprese tra A/2 ed A/7, è esente dall’IMU ma, nel caso specifico del Comune di Carmignano, è assoggettato alla TASI dovuta per l’abitazione principale in misura ridotta di due terzi.
b) se l’immobile appartiene alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, è assoggettato all’IMU con l’aliquota e detrazioni previste per le abitazioni principali di tali categorie.
Ricapitolando, dal 2015 la assimilazione ad abitazione principale e la riduzione TASI di due terzi sono subordinate al possesso di tutti i seguenti requisiti:
A - proprietario cittadino italiano residente all'estero con iscrizione all’AIRE;
B - già titolare di pensione nel rispettivo paese (estero) di residenza (no pensionati Inps o di enti previdenziali italiani)
C - l'immobile non deve risultare locato o comunque utilizzato da terzi in comodato d’uso.

L’agevolazione deve intendersi estesa alle pertinenze, anch’esse né locate né comunque utilizzate da terzi in comodato d’uso - nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6 o C/7, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità principale ad uso abitativo.

Restano pienamente soggetti ad IMU, come negli anni scorsi, tutti gli altri fabbricati posseduti da cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti AIRE, per i quali non si verificano i requisiti sopra indicati.

Tali fabbricati non sono soggetti a TASI, in quanto il Comune di Carmignano non applica la TASI agli immobili soggetti ad IMU.



Pagamento Imu e Tasi

Il pagamento può essere effettuato esclusivamente mediante il modello F24. Il codice catastale del Comune di Carmignano (da utilizzare per il pagamento IMU e TASI) è B794.
Le scadenze per il pagamento sono le seguenti:
  • 16 giugno 2017 – acconto 2017 pari al 50% dell'importo annuo
  • 18 dicembre 2017 – saldo dovuto per il 2017, calcolato sull’intero anno applicando le aliquote vigenti e detraendo l’acconto versato.

Codici tributo IMU
Codici tributo per il pagamento dell’IMU per tutti gli immobili tranne i fabbricati accatastati nel gruppo D non strumentali alla agricoltura:
  • 3912 IMU abitazione principale di categoria A/1, A8 ed A/9 e relative pertinenze (destinatario il Comune)
  • 3914 IMU terreni agricoli, anche non coltivati (destinatario il Comune)
  • 3916 IMU aree fabbricabili (destinatario il Comune)
  • 3918 IMU altri fabbricati (destinatario il Comune)
Codici tributo per il pagamento dell’IMU per i fabbricati accatastati nel gruppo D non strumentali alla agricoltura:
  • 3930 IMU per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo D (quota destinata al Comune);
•    3925 IMU per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo D (quota destinata allo Stato).

Codici tributo TASI
Codici tributo per il pagamento tramite F24 della TASI dovuta al Comune di Carmignano.
•    3958 TASI per abitazione principale di categoria A/2, A/3, A4, A/5, A/6 e A/7 e relative pertinenze (solo per gli anni 2014 - 2015)
•    3961 TASI per fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.

Si ricorda che il codice catastale del Comune di Carmignano è B794.

L’importo minimo annuo al di sotto del quale non è dovuto il pagamento dell’IMU e della TASI per il Comune di Carmignano è di 12,00 Euro. Tale importo deve intendersi riferito all’importo complessivamente dovuto per l’intero anno dal singolo contribuente per tutti gli immobili posseduti nel Comune.




Vedi


A chi rivolgersi

 Settore 2: Ufficio Tributi

Sede
Piazza Matteotti, 1 - 59015 Carmignano (Po)

Telefono
055 8750235

Fax
055 8750226

E-mail tributi@comune.carmignano.po.it

Responsabile
Marco Montagni






Data ultimo aggiornamento: 27.04.2017
 indietro  inizio testo
Comune di Carmignano - telefono 055 875011