salta la barra Comune di Carmignano  Canali Tematici  Identità e cittadinanza  Stato Civile  Sposarsi a Carmignano  Matrimonio  Pubblicazioni di matrimonio

Matrimonio

Pubblicazioni di matrimonio

composizione 2 sposi

Che cos'Ŕ

Breve descrizione

Il matrimonio, qualunque sia il tipo di rito scelto dagli interessati (civile, religioso), è preceduto dalla pubblicazione di matrimonio.

La pubblicazione di matrimonio si sviluppa in due fasi:

1. Fase Istruttoria
I nubendi, o uno solo di loro, o persona che da essi ha ricevuto particolare incarico (procura), devono presentarsi, con congruo anticipo rispetto alla data del matrimonio, all'ufficiale di stato civile del Comune di residenza di almeno uno di essi, per l'avvio del procedimento – modulo comunicazione dati sposi e l'eventuale procura.

I modelli possono essere:
- consegnati all'ufficio servizi demografici,
oppure
- trasmessi via fax 055 8750206, allegando copia del documento di identità
- via email anagrafe@comune.carmignano.po.it

L'ufficiale di stato civile provvede all'acquisizione dei documenti civili necessari per le pubblicazioni di matrimonio.
Acquisiti i documenti necessari, l'ufficio contatta gli sposi per stabilire la data delle pubblicazioni matrimoniali.

2. Pubblicazione
Entrambi i nubendi, o persona che da essi ha ricevuto particolare incarico (modulo di procura speciale) devono presentarsi con un documento di identità valido, nel giorno prestabilito, all'ufficio di stato civile per rendere le dichiarazioni prescritte e firmare l’apposito verbale.
Se i nubendi non conoscono la lingua italiana, devono essere assistiti da un interprete sia al momento della presentazione dei documenti sia all'atto dell'eventuale richiesta di pubblicazioni e della celebrazione del matrimonio.

inizio testo

Come si ottiene

Documenti da presentare

Alcuni documenti non sono acquisibili dall'ufficio stato civile e devono essere prodotti dagli interessati.
Riportiamo un elenco dei documenti che gli interessati devono produrre, a seconda del caso.
  • Matrimonio cattolico: richiesta di pubblicazione del parroco
  • Per i culti acattolici ammessi dallo Stato italiano: richiesta del Ministro di Culto con l’attestazione della nomina da parte del Ministero degli Interni Italiano
  • Il minorenne che ha compiuto 16 anni e non ancora 18: decreto di ammissione al matrimonio rilasciato dal Tribunale per i minorenni di Firenze.
  • La donna vedova o matrimonio annullato da meno di 300 giorni: dispensa dall'impedimento di cui all'art. 89 del codice civile, da richiedersi al Tribunale nella cui circoscrizione si trova il Comune di residenza.
  • La donna divorziata da meno di 300 giorni: sentenza di scioglimento, cessazioni effetti civili o annullamento emessa dal Tribunale per la dispensa dall'impedimento di cui all'art. 89 del codice civile.
  • Per gli Stranieri: Nulla osta al matrimonio rilasciato dall'Autorità di Rappresentanza dello Stato di appartenenza in Italia (Consolato o Ambasciata). La firma del Console o Ambasciatore deve essere legalizzata c/o la Prefettura.
Sono esenti dalla legalizzazione i seguenti Stati:

Austria, Belgio, Bosnia Erzegovina, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia,  Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Macedonia, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Moldova, Romania,  Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia.

  • Se la normativa dello Stato estero lo permette, il Nulla-Osta può essere rilasciato da un'Autorità competente nello Stato di appartenenza (accertarsi della competenza contattando il Consolato o l'Ambasciata in Italia). I documenti rilasciati all'estero devono essere tradotti in lingua italiana e legalizzati dall'Autorità italiana nello stesso Stato (Consolato o reparto consolare dell'Ambasciata d'Italia) o legalizzati con Apostille (conv. Aja).
  • I cittadini dei seguenti paesi devono presentare:

Il cittadino di Austria, Germania, Repubblica Moldova e Svizzera deve produrre il certificato di capacità matrimoniale, rilasciato dall'Ufficio dello Stato Civile del Comune di residenza (appartenenza) nello Stato di origine (esente da legalizzazione);

Il cittadino del Lussemburgo, Olanda, Portogallo,  Spagna e Turchia deve produrre il certificato di capacità matrimoniale (informarsi presso il rispettivo Consolato sull'Autorità competente al rilascio).

Il cittadino della Norvegia deve produrre nulla osta rilasciato dal comune di residenza, in Norvegia, legalizzato con apostille (Conv. dell'Aja) se  tradotto in Norvegia la firma del traduttore  deve essere legalizzata con Apostille prevista dalla Convenzione dell'Aja.

Il cittadino della Polonia deve produrre nulla osta rilasciato dal Comune di residenza, in Polonia, esente da legalizzazione. Se tradotto in Polonia la firma del traduttore deve essere legalizzata con Apostille.

Il cittadino della Svezia, residente in Svezia, deve produrre nulla osta rilasciato dal Comune di residenza in Svezia, legalizzato con apostille (Conv. dell'Aja) se tradotto  in Svezia, la firma del traduttore deve essere legalizzata con Apostille prevista dalla Convenzione dell'Aja.

Il cittadino degli Stati Uniti deve produrre:
- dichiarazione giurata davanti al Console degli Stati Uniti d'America in Italia, la cui firma deve essere legalizzata in Prefettura;
- atto di notorietà (deve indicare che il cittadino può contrarre il matrimonio in base alla legge dello Stato di appartenenza) con due testimoni, redatto davanti all'Autorità Italiana competente: Console Italiano all'Estero, Tribunale o Notaio.

Il cittadino dell'Australia deve produrre:
- dichiarazione giurata davanti al Console Australiano in Italia, la cui firma deve essere legalizzata in Prefettura;
- atto di notorietà (deve indicare che il cittadino può contrarre il matrimonio in base alla legge dello Stato di appartenenza) con quattro testimoni, redatto davanti all'Autorità italiana competente (all'estero il Console Italiano, in Italia l'Ufficiale di Stato Civile)

Il cittadino britannico, a partire dal 1 marzo 2013,  residente nel Regno Unito che intende contrarre matrimonio in Italia deve produrre, in sostituzione all'attuale nulla osta rilasciato dall'autorità' consolare britannica in Italia, un "Certificato di non impedimento", rilasciato dall'autorità' locale del paese di provenienza, e una "Dichiarazione giurata bilingue" resa dall'/gli interessato/i presso un avvocato o un notaio britannici. Tale certificato di non impedimento, apostillato e debitamente tradotto, sarà' presentato, unitamente alla dichiarazione giurata bilingue, anch'essa legalizzata, al competente ufficio di stato civile ai fini della celebrazione del matrimonio. Fanno eccezione i cittadini britannici residenti in Galles ed Inghilterra che intendono sposare un cittadino irlandese, per i quali continuerà' a valere il nulla osta rilasciato dal Consolato britannico in Italia. (Si precisa che e' previsto un periodo transitorio fino al 31/08/2013 e non oltre, dove  vengono ancora rilasciati ai nubendi i nulla osta dai consolati britannici in Italia, con la prassi finora in atto, accettati dagli ufficiali di stato civile).

  • il nulla osta deve indicare che non vi sono impedimenti al matrimonio secondo le leggi dello Stato di appartenenza, cognome, nome, data e luogo di nascita, cittadinanza, residenza e domicilio, stato civile e generalità dei genitori. Per la donna divorziata, vedova o con matrimonio nullo occorre, inoltre, la data di scioglimento del matrimonio. (Se tale data non è indicata nel nulla osta (o nell'atto notorio in caso di cittadino degli Stati Uniti e dell'Australia), occorre copia della sentenza di divorzio, legalizzata e tradotta.

N.B. Se il cittadino è iscritto all'anagrafe di un Comune italiano indicare, come residenza, detto Comune: se invece il cittadino non è iscritto in alcuna anagrafe italiana indicare il Comune di residenza all'estero.

Qualora nel nulla-osta non fossero indicate le generalità dei genitori è necessario l'atto di nascita che può essere rilasciato:

  • nel Paese di nascita legalizzato dall'Autorità Consolare Italiana all'estero e tradotto;
  • con certificato del proprio Consolato in Italia;

su modello internazionale plurilingue, esente da legalizzazione, purché lo Stato abbia aderito alla Convenzione Internazionale.

Si consiglia di verificare sempre che le generalità riportate sul nulla osta o capacità matrimoniale coincidano esattamente con quelle indicate sul passaporto e con quelle registrate all'anagrafe del Comune di residenza.

  • Nubendi parenti o affini (zio/a, nipote, cognato/a, etc.): dispensa dall'impedimento di cui all'art. 87 del codice civile, da richiedersi al Tribunale nella cui circoscrizione si trova il Comune di residenza.

In caso i nubendi intendano contrarre matrimonio civile in Comune diverso da quello di residenza, dovranno comunque procedere alle pubblicazioni di matrimonio nel Comune di residenza che rilascerà la delega.

Costi e modalitÓ di pagamento

Contribuzione a carico del cittadino
€ 16,00  se i nubendi sono entrambi residenti nel Comune
€ 32,00 se i nubendi risiedono in Comuni diversi

Tempi e iter della pratica

Modalità di erogazione

  • Previo appuntamento
  • Non è richiesta la presenza di testimoni

Scadenza
La pubblicazione ha validità 180 giorni.

Il matrimonio può essere celebrato a decorrere dal 4° giorno successivo al temine della pubblicazione.

In caso di matrimonio civile il giorno e l'orario vanno comunque concordati con congruo anticipo con l'Ufficio di Stato Civile.

inizio testo

Vedi


A chi rivolgersi

 Servizi demografici e di Supporto

Sede
Piazza Matteotti, 1 - 59015 Carmignano (Po)

Telefono
Anagrafe 055 8750239 - 205
Stato civile 055 8750245

Fax
055 8750206

Orario
Apertura al pubblico
dal 16 settembre al 30 giugno

Anagrafe, Stato civile
- lunedý e giovedý 8.30 - 15.30 (orario continuato)
- martedý, mercoledý, venerdý 8.30 - 12.30

Informazioni Telefoniche solo nei seguenti orari:
- Lunedý e giovedý dalle 15.30 alle 17.00
- Martedý, mercoledý, venerdý dalle 12.30 alle 13.30

Servizio di reperibilitÓ solo per denunce di morte
Sabato dalle 8.00 - 10.00 - cell. 366 9904940
Orario estivo
Apertura al pubblico
dal 1░ luglio al 15 settembre
dal lunedý al venerdý 9.00 - 13.00

Informazioni telefoniche solo nei seguenti orari
Dal lunedý al venerdý dalle 8.00 alle 9.00

E-mail anagrafe@comune.carmignano.po.it

PEC demografici.carmignano@postacert.toscana.it

Responsabile
Alessandra Gori - 055 8750241 sgori@comune.carmignano.po.it

Note

Informazioni Telefoniche solo nei seguenti orari:
- Lunedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.00
- Martedì, mercoledì, venerdì dalle 12.30 alle 13.30

Nel periodo estivo
(1 luglio 15 settembre)
Informazioni telefoniche solo nei seguenti orari
dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 9.00






Data ultimo aggiornamento: 29.08.2016
 indietro  inizio testo
Comune di Carmignano - telefono 055 875011