Home Page » Comunichiamo » Notizie dal Comune » "I segni frontali" di Alberto Moretti nel Museo Archeologico di Artimino - Inaugurazione 27 luglio

"I segni frontali" di Alberto Moretti nel Museo Archeologico di Artimino - Inaugurazione 27 luglio

Moretti
Dal 27 luglio al 31 dicembre 2022
Museo Archeologico ‘Francesco Nicosia’ - Artimino, piazza San Carlo 5 (Carmignano)
 
Le opere degli anni ’60 - Mostra del Maestro
ALBERTO MORETTI
I SEGNI FRONTALI
 
Inaugurazione mercoledý 27 luglio ore 19.00
 
Alberto Moretti in mostra al Museo Archeologico di Artimino dal 27 luglio al 31 dicembre 2022 con “I segni frontali, le opere degli anni Sessanta.”
 
Un evento che si aggiunge ad altri giÓ conclusi e ad alcuni che verranno, voluto dalla Fondazione Moretti/Schema e organizzato dal Direttore artistico Raul Dominguez con la collaborazione della direttrice del Museo Maria Chiara Bettini e con il Comune di Carmignano per celebrare tre anniversari: il centenario della nascita, il decennale della morte e il cinquantenario della fondazione a Firenze della storica Galleria Schema, fulcro di esperienze internazionali e interdisciplinari.
 
A  partire da esperienze pittoriche astratto-geometriche, Moretti ha attraversato la stagione informale, ha tentato una sintesi fra pittura gestuale e assemblaggio New Dada prima di volgere a una figurazione Pop, alla realizzazione di “strutture primarie” e di disegni-progetti presentati da Achille Bonito Oliva come Segni frontali (1969), e che saranno appunto esposti ad Artimino. Le altre stagione sono state e comunque saranno toccate da alte mostre diffuse in tutta la Toscana, per raccontare in toto la parabola artistica e offrirne una riflessione critica a misura della gente.

 

Allegato: Locandina_Segni.pdf (2019 kb) File con estensione pdf
Allegato: Comunicato_stampa.pdf (120 kb) File con estensione pdf
gio 21 lug, 2022

Condividi